Stemma Fiorenzuola

DAY CAMP FIORENZUOLA

 

Gita Juventus Stadium

  • L'US Fiorenzuola organizza il 3 Giugno, per tutti i ragazzi dell'Academy, una gita a Torino per visitare lo Juventus Stadium. Lo Stadium Tour con la guida riservata (durata 70 minuti) darà la possibilità di ripercorrere la storia e le vittorie della Juventus, in un'atmosfera unica. Si avrà accesso alle aree più esclusive come gli spogliatoi, la Tribuna Vip, le panchine, il tunnel d'ingresso giocatori, fino a giungere sul terreno di gioco. A seguire verrà visitato lo Juventus Museum (durata 50 minuti), dove si potranno ammirare le fotografie, i filmati, le coppe, le maglie e tutti i cimeli bianconeri.

  • Si partirà dal Piazzale della Coop alle ore 8.00 col pullman, pranzo al sacco al Parco Valentino e ritorno previsto per le ore 16.00 circa.

  • Si accettano le adesioni, con il contestuale pagamento della quota, entro il 10 maggio, presso la segreteria sportiva Accademy in via Barani (Renzo Barbieri 335-1747442). Il costo di partecipazione è di 30 euro, che comprende: il biglietto per Juventus Museum, il tour dello stadio con la guida riservata ed il pullman 

Le interviste

Next Match

  •  

Visitatori on line

 21 visitatori online

Totale Visitatori Sito

Tot. visite contenuti : 141634

Richieste di Accredito

Le richieste di accredito per le partite casalinghe devono pervenire inderogabilmente al numero di FAX 0523-982615, entro 24 ore prima dell’inizio dell’incontro. La richiesta deve specificare:

· Società, Ente o altro Soggetto richiedente;

· Partita interessata e data;

· Numero di accrediti;

· Cognome e nome, date e luogo di nascita, qualifica dei beneficiari;

I nostri Sponsor


 



 


 

Sponsor elenco completo 

Amarcord - Come eravamo..

Giovedì 02 Luglio 2015 21:14

 

Con questo mercato: liberi di sognare

 

 

 

 

Con gli ultimi arrivi, il Fiorenzuola conferma di voler fare sul serio e che gli annunci di voler allestire una squadra molto competitiva non sono solamente parole. I tifosi rossoneri sono quindi liberi di poter sognare per la prossima stagione, perché la rosa che si sta creando è di assoluto valore ed il tasso tecnico è da primi della classe. D'altronde la solidità finanziaria data dal Presidente Pinalli e dalle famiglie Pighi e Baldrighi, costituisce una forte garanzia, che ha trasformato il Fiorenzuola in una piazza appetibile per molti giocatori. L’ingresso di Roberto Pighi è sicuramente stato determinante per il nuovo corso della società ed ha portato in tutto l’ambiente un forte entusiasmo e tanta voglia di far parte del calcio che conta. Non è un caso che il suo arrivo è coinciso con una nuova strategia ambiziosa per la prima squadra ed una campagna acquisti destinata a creare una squadra che non si vedeva da tempo in Val D’Arda.

Ed è proprio il Vicepresidente Roberto Pighi a fare il punto sulla squadra che verrà.

 

 

Siamo a Luglio, cosa ne pensa di questa prima parte del mercato del Fiorenzuola? 

 

Direi più che positivo, sono soddisfatto. Dovendo dare un voto fino ad oggi, direi 8. Sono arrivati giocatori di indubbia qualità, che hanno alzato il livello tecnico della squadra. Da ricordare che comunque ci ha lasciati un bomber del livello di Franchi, che negli ultimi anni è stata l’arma in più dell’attacco fiorenzuolano. Comunque sono molto fiducioso e sono sicuro che, insieme alla volontà degli altri quattro soci, il mercato del Fiorenzuola Calcio terminerà con un voto vicinissimo alla perfezione!

 

 

Con l'arrivo di Volpe il Fiorenzuola dimostra di voler fare le cose sul serio. I tifosi devono aspettarsi altri colpi sorprendenti? 

 

Volpe,  che non conosco personalmente, è un giocatore di indubbio valore, che ha fatto molto bene a Piacenza e contribuirà al salto di qualità del Fiorenzuola. Rappresenta un importante sforzo dal punto di vista finanziario, ma certamente il ritorno tecnico e mediatico ne varrà lo sforzo! Per portarlo in rossonero abbiamo battuto la concorrenza di società professionistiche, questo dimostra ancora una volta la serietà e la solidità del nostro Club. Il mercato non è ancora terminato e la dirigenza è impegnata a portare a termine un altro paio di operazioni importanti, di cui almeno una di valore assoluto! Spero che i tifosi contraccambieranno gli sforzi della società, con le loro presenze allo stadio e la sottoscrizione degli abbonamenti, perché davvero l’US Fiorenzuola se lo merita!

 

 

In questo momento il DS Mariano Guarnieri sta lavorando intensamente, cosa si sente di consigliargli?

 

Il nostro Direttore Sportivo non ha bisogno di alcun consiglio, perché è capace, caparbio e trasparente.  Condivide le strategie con la proprietà e ci tiene costantemente informati, non soltanto quando il livello delle trattative sono al limite delle sue deleghe! Anzi colgo l’occasione per ringraziarlo, perché grazie alle sue doti diplomatiche riesce a mettere tutti d’accordo, e con cinque teste al vertice non è sempre facile!

 

 

Come sarà il nuovo Fiorenzuola che state costruendo? 

 

Sicuramente d'attacco ...ormai il mio motto!

 

 

 
Mercoledì 01 Luglio 2015 18:45

 

Grande colpo del Fiorenzuola: arriva Volpe

 

 

 

 

 

 

Dopo giorni di lunga trattativa ed aver vinto la concorrenza del Pro Piacenza, finalmente Francesco Volpe è del Fiorenzuola. Si chiude per lui, dopo quattro anni, il ciclo al Piacenza Calcio e si apre un nuovo stimolante capitolo tinto di rossonero. Ad annunciarlo, il Vice Presidente Luca Baldrighi “Appena abbiamo saputo che il Piacenza aveva liberato Volpe, il nostro DS l’ha immediatamente contattato, illustrandogli il nostro progetto. Non possiamo essere che soddisfatti di averlo con noi. Le sue indiscutibili qualità tecniche e la sua esperienza ci aiuteranno a fare un salto di qualità nel reparto offensivo”.

 

Francesco Volpe, attaccante esterno di origini napoletane e piacentino d’adozione, classe ’86, è cresciuto nel settore giovanile di Genoa e Juventus, esordendo in Serie A nel 2007 in occasione di Juventus - Livorno (5-1). Successivamente, ha vestito le maglie del Ravenna, Livorno, Triestina e Spal, per poi approdare dal 2011 al Piacenza Calcio, diventando l’idolo della tifoseria biancorossa. Viene svincolato dopo il fallimento della società di via Gorra, ma torna poco dopo, ingaggiato dalla rinata Lupa Piacenza, e proprio contro il Fiorenzuola segna la sua prima rete. Nel corso della sua carriera è stato anche convocato nella nazionale italiana U18 e U19.

 

Raggiunto al telefono, Volpe è pienamente soddisfatto della scelta fatta “Il Fiorenzuola è una società seria e con ambizione, dove c'è un bel ambiente. Ritroverò Girometta e Orlandi, ma conosco già bene diversi giocatori e l’allenatore, per me non sarà difficile ambientarmi velocemente. Ho tanta voglia d’iniziare questa nuova avventura e di fare bene”.    

 
Domenica 28 Giugno 2015 10:06

 

Quella maledetta domenica di vent’anni fa

 

 

 

 

Precisamente il 25 Giugno di vent’anni fa, si disputava la finale play off, persa ai rigori contro la Pistoiese di Clagluna, che poteva regalare ad un piccolo paese di provincia il sogno di approdare in Serie B. Una domenica amara, che lasciò tanta tristezza nel cuore dei fiorenzuolani, ma che oggi, a distanza di tanti anni, ha acquisito il sapore di una grande impresa, di un miracolo sfiorato, che ha regalato tanti sogni ed immense emozioni ai tifosi rossoneri.

 

Un torrido pomeriggio d’estate, un intero paese in fibrillazione, l’attesa interminabile e spasmodica, la carovana di auto e pullman di sostenitori partiti dal bar Ponte, la cattedrale del Dall’Ara che aspetta l’arrivo di Bottazzi e compagni, lo stadio che piano piano si colora di bandiere rossonere, a Fiorenzuola le strade deserte, la gente rimasta a casa incollata davanti alla radio.

 

Gli uomini di D’Astoli che dominano la partita, la Pistoiese che sembra ormai prossima al tracollo ma che non molla, gli attaccanti fiorenzuolani che mettono alle corde la difesa avversaria, ma la palla sembra essere stregata e non voler entrare in rete, tutti gli sforzi che continuano ad infrangersi contro il portiere avversario, un giovanissimo Angelo Pagotto, che approderà poi al Milan e che sta giocando la partita della vita.

 

Dopo i tempi supplementari, si passa alla roulette dei calci di rigore. Il palo colpito da Andrea Bottazzi, il sogno che s’infrange, le lacrime in mezzo al campo dell’indimenticabile capitano Rocco Crippa, il dramma sportivo delle migliaia di tifosi rossoneri che si consuma all’ombra della Torre Maratona.

 

Il ritorno triste della carovana rossonera lungo la rovente autostrada del Sole, intere famiglie con la sciarpa al collo per una maledetta domenica di calcio, che poteva regalare un sogno ad un intero paese.

 

Per chi quel giorno c’era, resterà per sempre l’indelebile ricordo di aver partecipato ad un pezzo di storia e rimarranno vive le travolgenti emozioni che solamente lo sport più bello del mondo può regalare. 

 
Sabato 20 Giugno 2015 06:54

 

Chi resta del grande gruppo

 

 

       

 

 

Sembra che in assoluto, i primi rinnovi per la prossima stagione 2015/16, siano stati quelli dei due guerrieri inseparabili: il capitano Dennis Piva ed il pech Andrea Petrelli. Due giocatori di ottimo livello, che costituiscono una garanzia al servizio di Mister Mantelli, per fare quel salto di qualità tanto auspicato dalla dirigenza. Da sottolineare che proprio Piva è ad un passo dalle 300 presenze in rossonero, traguardo che gli consentirebbe di diventare il giocatore più longevo del Fiorenzuola di tutti i tempi.

 

     

 

Anche l’attaccante Andrea Lucci, ragazzo d’oro dalle accelerazioni devastanti e dal dribling ubriacante, vestirà il prossimo anno la maglia rossonera. Capocannoniere nel campionato d’Eccellenza 2012-13 con 19 gol, ha timbrato le 169 presenze con la maglia del Fiorenzuola, mettendo a segno 50 gol. Tra i migliori nello scorso finale di stagione: da ricordare il suo ingresso che ha cambiato il volto del derby col Piacenza Calcio e che ha consentito la vittoria contro la Fortis Juventus, regalando la matematica salvezza in Serie D.

 

Il rinnovo di Ettore Guglieri era fortemente caldeggiato da tutti i tifosi. L’esterno di Farini, classe ’84, quest’anno ha infiammato la fascia sinistra, macinando un’incredibile quantità di gioco e palloni. Grinta, corsa, cuore, rapidità e tecnica sono state le caratteristiche che hanno fatto innamorare tutti gli spettatori del Comunale e regalato tante vittorie.    

 

 

       

 

 

Mister Mantelli ha voluto nuovamente tra i suoi anche il jolly della difesa Marco Fogliazza. Nato a Ponte dell’Olio, classe ’91, Fogliazza è alla sua quarta stagione in Val d’Arda, dopo essere cresciuto nelle giovanili del Piacenza ed aver vestito le maglie del Bettola-Ponte e del Pro Piacenza. Ha appena concluso una stagione giocata ad ottimi livelli, dove ha dimostrato di essere ormai una garanzia, con forte personalità e attaccamento alla maglia.  

 

Scontato anche il rinnovo del giovanissimo talento rossonero Pietro Pighi. Per lui si è appena concluso un’anno sportivo ricco di soddisfazioni, coronato dalla convocazione nella rappresentativa nazionale e dal premio come miglior giovane piacentino. Arrivato in sordina la scorsa estate dal settore giovanile della Cremonese, a suon di ottime prestazioni, è presto diventato una pedina fondamentale del centrocampo fiorenzuolano, dimostrando grinta, senso della posizione e buona tecnica. Per lui un futuro tutto da scrivere nella storia rossonera.    

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 84